L'HOMME CIRQUE

Ven 29/12/2017

Incanta e seduce lo spettacolo di David Dimitri, il clown di noveau cirque che danza sul filo, si fa sparare da un cannone e cavalca destrieri di legno. Ieri sera ha attraversato - a venti metri da terra, camminando su una fune - piazzale della Pace a Parma, dove è tornato (memorabile anche l'esibizione a "Tutti Matti per Colorno" nel 2012) e resterà fino al 6 gennaio con le repliche di "L'homme cirque", nell'ambito di "Tutti matti sotto zero". Il suo stile unico di danza sul filo l'ha reso famoso in tutto il mondo. Protagonista dei più prestigiosi festival internazionali, nel 2005 inaugurò il Waldstadium di Francoforte addirittura con un volo ad alta quota. Conquista i bambini e i grandi, in cui risveglia la meraviglia: le doti acrobatiche s'intrecciano ad una comicità sottile e raffinata, come se fosse proprio un filo a tessere un dialogo fatto di sguardi, ammiccamenti, pause, silenzi. Lo chapiteau di piazzale della Pace accoglie il pubbico con il suo abbraccio di anelli concentrici, dopo la pausa alla biglietteria roulotte: nel vortice ruota e si avviluppa un one man show che è culmine di una vita di studio e ricerca (il Cirque du Soleil, il Big Apple Circus di New York, il Circo nazionale svizzero Knie, la Metropolitan Opera di New York  hanno acclamato David Dimitri, definito Maurice Bejart un talento straordinario). Anzi, questa commistione di numeri circensi in un unico artista prosegue il cammino dell'opera del padre, il grande clown Dimitri, con cui allestì (ma sarebbe meglio dire: divenne) "L'Homme Cirque".

                                                                                                                                                                                                   Family Magazine

  • Attualità
  • Parma magazine
  • Tempo libero